Identità personale - Identidadi personali

Identità personale - Identidadi personali
Stato di famiglia
Riporta la composizione della famiglia anagrafica e cioè: un insieme di persone legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione tutela o da vincoli affettivi, coabitanti e aventi dimora abituale nello stesso comune. Si richiede il certificato presso l'ufficio Anagrafe o presso le sedi decentrate.

ATTENZIONE vedi AUTOCERTIFICAZIONE: Questo certificato puo'essere sostituito con una dichiarazione scritta su un normale foglio di carta e presentata o spedita a qualsiasi ufficio pubblico o gestore di pubblico servizio.

Requisiti
Essere iscritto nel registro anagrafico della popolazione residente del Comune.

Documentazione
Nessuna

Costo del Servizio
- Lire italiane 500 (Euro 0,26) per il rilascio di un certificato in carta libera
- lire italiane 21.000 (Euro 10,85) per il rilascio di un certificato in carta da bollo

Note
Tutte le persone risultanti ad uno stesso indirizzo, in una medesima unità immobiliare, risulteranno in un unico stato di famiglia, purche' legate da vincolo di matrimonio, parentela, affinita', adozione, tutela o da vincoli affettivi.

Ogni stato di famiglia ha un Intestatario Scheda (IS) che è la persona a cui far riferimento per le relazioni fra i vari componenti.
 

Cambio del Cognome
Il cittadino, motivando le ragioni per il quale chiede una modifica del proprio nome o cognome, dovra’ formulare una richiesta al Ministero dell’Interno, tramite la locale Prefettura.

Il decreto con la modifica o l’aggiunta, dovra’ essere trascritto nei registri dello stato civile del Comune di nascita, su richiesta dell’interessato.
 

Rilascio della Carta di Identità
PER CHI LA RICHIEDE PER LA PRIMA VOLTA

CITTADINI MAGGIORENNI
Presentarsi personalmente allo sportello con:
- 3 fotografie recenti a mezzo busto e senza cappello
- documento di identificazione

Consegnando questi documenti la carta d'identità viene rilasciata direttamente all'interessato, attendendo il tempo necessario alla redazione. Se non si possiede altro documento, l'identificazione avviene mediante 2 testimoni maggiorenni.

Se si vuole il documento valido per l'espatrio occorre:
sottoscrivere sul modello fornito dall'impiegato allo sportello, la dichiarazione che non ci si trovi in alcuna delle condizioni ostative previste per il rilascio del passaporto , ovvero:

PER LA TUTELA DEI MINORI
I genitori separati legalmente,divorziati, vedovi,celibi o nubili,che hanno figli minori,hanno l'obbligo di munirsi dell'autorizzazione del Giudice Tutelare.
Tale documentazione è necessaria anche quando nella sentenza di separazione legale o di divorzio, vi è espressamente indicato che i coniugi si danno il reciproco assenso all'espatrio.

L'autorizzazione del Giudice Tutelare non è necessaria quando il richiedente abbia l'assenso dell'altro genitore legittimo da cui non sia legalmente separato e che dimori nel territorio della Repubblica.(Legge 1185 del 21/11/67 art.3 comma b) L'autorizzazione non occorre per i genitori naturali conviventi.

ELENCO DEGLI STATI CHE RICONOSCONO LA VALIDITA' DELLA CARTA D'IDENTITà AI FINI DELL'INGRESSO NEI RISPETTIVI TERRITORI
(Stati per i quali la Carta d'identità costituisce titolo equipollente al passaporto)
- AUSTRIA - BELGIO - CIPRO - CROAZIA - DANIMARCA - FINLANDIA - FRANCIA - GERMANIA - - GRAN BRETAGNA - GRECIA - IRLANDA - ISLANDA - LIECHTENSTEIN - LUSSEMBURGO - MALTA - MONACO - NORVEGIA - OLANDA - PORTOGALLO - SLOVENIA - SPAGNA - SVEZIA - SVIZZERA - - UNGHERIA. - MACEDONIA : Solo se la carta d'identità è accompagnata da apposito tesserino rilasciato alla frontiera previo pagamento di una somma di circa £.50.000( € 25,82). - MAROCCO - TUNISIA - TURCHIA : Solo per chi vi si reca con viaggio organizzato.

CITTADINI STRANIERI RESIDENTI
presentarsi personalmente presso lo sportello con:
- 3 fotografie recenti a mezzo busto e senza cappello; - documento di identificazione; - permesso di soggiorno non scaduto ( in originale )

N.B. Ai cittadini stranieri la carta d'identità viene sempre rilasciata con la dicitura carta d'identità non valida per l'espatrio.

CITTADINI MINORENNI
(da 15 anni e un giorno a 18 anni) presentarsi personalmente presso lo sportello con:
- 3 fotografie recenti a mezzo busto senza cappello;
- documento di identificazione;

Consegnando questi documenti la carta d'identità viene rilasciata direttamente all'interessato, attendendo il tempo necessario alla redazione. Se non si possiede un documento l'identificazione avviene mediante un genitore esercente la podestà, munito di un documento.

Se si vuole che il documento sia valido per l'espatrio occorre:
- sottoscrivere la dichiarazione, da parte di chi esercita la podestà su un modello fornito dall'impiegato allo sportello, che il minore non si trova in alcuna delle condizioni ostative previste per il rilascio del passaporto e il relativo assenso all'espatrio.

N.B. la dichiarazione deve essere sottoscritta da entrambi i genitori. nel caso di rifiuto all'assenso da parte di un genitore è possibile supplire a ciò mediante l'autorizzazione del Giudice Tutelare.

RINNOVO DELLA CARTA D'IDENTITA'
La carta d'identità è valida per 5 anni dalla data di rilascio (la data di rilascio figura sotto la fotografia)
- Cittadini Italiani:occorre presentarsi solo con il documento scaduto (se scaduto da molto tempo occorre un altro documento valido o 2 testimoni)e 3 fotografie.
- Nel caso di genitore legalmente separato,vedovo,divorziato,celibe o nubile, con figli minori vedere la nota al punto 1 "Per la tutela dei minori".
- Cittadini Stranieri: valgono le indicazioni riportate per i cittadini italiani, inoltre occorre presentare il permesso di soggiorno valido ed in originale.
- Se la carta d'identità è scaduta da molto tempo o deteriorata presentarsi con il passaporto o per i cittadini stranieri comunitari la carta d'identità del loro paese.
- Nel caso di furto o smarrimento,occorre presentare quanto sopra elencato e la denuncia resa presso le Autorità competenti(Commissariato di Polizia o Stazione dei Carabinieri).

Requisiti
Aver compiuto 15 anni e essere iscritti nell'archivio della popolazione residente del Comune.

Documentazione
Documento di identità o testimoni.

Minori di anni 18
- Non valida per l'espatrio: 1 genitore o un documento di identità;
- valida per l'espatrio: entrambi i genitori muniti di un documento di identità;

Cittadini stranieri
- documento identità (passaporto oppure per i cittadini della comunità europea,carta d'identità del proprio paese d'origine)
- permesso di soggiorno.
 

Carta di Identità elettronica
Il piano di azione individua nella carta di identità elettronica lo strumento che consente l’accesso a tutti quei servizi, erogati per via telematica dalla pubblica amministrazione, che richiedono l’identificazione certa del titolare.
Essa appare quindi come uno strumento indispensabile per lo sviluppo dei servizi di e-government a maggior valore aggiunto, che necessitano di condizioni di certezza e sicurezza (ad esempio accesso ad archivi personalizzati).

La carta di identità elettronica consentirà la sottoscrizione, valida legalmente, dei documenti trasmessi per via telematica (come previsto dal d.P.R. 513/97 ora d.P.R. 445/2000).
Recentemente ha preso il via la prima fase del progetto che prevede la sperimentazione del circuito di emissione da parte di alcuni dei Comuni che hanno inviato il progetto di sperimentazione al Ministero dell’Interno (83 comuni su 156); a tali comuni verranno consegnate un totale di 100.000 carte al fine di sperimentare il circuito di emissione e i servizi a carattere locale che le amministrazioni intenderanno fornire ai cittadini.

Completata questa fase, si procederà quindi alla emissione di 1.000.000 di carte di identità utilizzabili anche per accedere ad alcuni servizi nazionali precedentemente individuati e testati.
L’action plan prevede inoltre quale condizione necessaria dei comuni per emettere la CIE, la predisposizione di anagrafi indirizzabili tramite l’indice delle anagrafi e i comuni saranno tenuti a notificare al Ministero dell’Interno solamente quegli eventi anagrafici che producono variazioni all’indice.
 

Stato libero
E' un certificato che serve a comprovare la libertà di stato di una persona
(celibe/nubile; vedovo/a; già coniugato/a) anche per poter contrarre matrimonio.

Lo si ottiene rivolgendosi agli sportelli anagrafici del Comune di residenza.

ATTENZIONE vedi AUTOCERTIFICAZIONE
Questo certificato puo'essere sostituito con una dichiarazione scritta su un normale foglio di carta e presentata o spedita a qualsiasi ufficio pubblico o gestore di pubblico servizio.
L'autocertificazione non e' utilizzabile per contrarre matrimonio.

Requisiti
Essere residente nel Comune

Documentazione
Nessuna

Costo del Servizio
Certificato in carta libera, lire italiane 500 (Euro 0,26);
Certificato in carta da bollo,lire italiane 21.000 (Euro 10,85);

Note
N.B. Per le pubblicazioni di matrimonio esiste un certificato contestuale contenente la residenza, la cittadinanza e lo stato libero.
 

Certificato di esistenza in vita
E' una dichiarazione (certificato) dell'Ufficiale d'Anagrafe che non ha ricevuto alla data del rilascio, notizia del decesso della persona.
Si richiede presentandosi agli sportelli dell'Anagrafe o presso le sedi decentrate,piu' avanti indicate dettagliatamente.

Requisiti
Essere iscritti anagraficamente nel registro della popolazione residente del Comune

ATTENZIONE vedi AUTOCERTIFICAZIONE
Questo certificato puo'essere sostituito con una dichiarazione scritta dall'interessato su un normale foglio di carta e presentata o spedita a qualsiasi ufficio pubblico o gestore di pubblico servizio.

Documentazione
Nessuna

Costo del Servizio
Certificato in carta libera, lire italiane: 500, in euro:0,26.
Certificato in carta da bollo,lire italiane: 21.000, in euro:10,85
 

Certificato di residenza
E' il certificato d'iscrizione nel registro della popolazione residente nel Comune certifica cioè il requisito della dimora abituale.
Si richiede il certificato presso l'Ufficio Anagrafe o le sedi decentrate.

ATTENZIONE
Questo certificato può essere sostituito da una dichiarazione scritta su un normale foglio di carta e presentata o spedita a qualsiasi ufficio pubblico o gestore di pubblico servizio.

Requisiti
Essere iscritti nel registro della popolazione residente del Comune

Documentazione
Nessuna

Costo del Servizio
- Certificato in carta libera £ 500 (Euro 0,26)
- Certificato in carta da bollo: £. 21.000 (Euro 10,85)
 

Certificato di Cittadinanza
Certifica il possesso della cittadinanza italiana.
Si richiede il certificato all'Anagrafe.

Requisiti
Essere residenti nel Comune

ATTENZIONE vedi AUTOCERTIFICAZIONE
Questo certificato puo'essere sostituito con una dichiarazione scritta su un normale foglio di carta e presentata o spedita a qualsiasi ufficio pubblico o gestore di pubblico servizio.

Documentazione
Nessuna

Costo del Servizio
- Certificato in carta libera
- Certificato in carta da bollo £. 21.000 (Euro 10,85). 

Note
Certifica il possesso della cittadinanza italiana e pertanto viene rilasciato soltanto ai cittadini italiani.
 

Autenticazione di firme e fotografie
Serve a comprovare l'autenticita'di una fotografia, di una firma, di una copia, di un documento.
Vengono rilasciate le seguenti autenticazioni

COPIA (D.P.R. 445/2000")
Consiste in un'attestazione di conformità con un originale da parte del pubblico ufficiale autorizzato. Può essere autenticata dal pubblico ufficiale dal quale è stato emesso o presso il quale è depositato l'originale, o al quale deve essere prodotto il documento nonché da un notaio, segretario comunale o altro funzionario incaricato dal Sindaco (Anagrafe). Il cittadino può autenticare le copie degli atti e documenti, producendo gli originali degli stessi unitamente alla copia da autenticare. Le copie autentiche possono essere validamente prodotte in sostituzione degli originali.

SOTTOSCRIZIONI (firme) (D.P.R. 445/2000")
Consiste nell'attestazione da parte del dipendente addetto a ricevere la documentazione, notaio, cancelliere, segretario comunale o al funzionario incaricato dal Sindaco, che firma in calce alle dichiarazioni è stata apposta in sua presenza dall'interessato, previa sua identificazione.

Attenzione: il D.P.R. 445/2000 (T.U.):prevede che le firme sulle istanze rivolte alla Pubblica Amministrazione e a gestori di pubblici servizi nonché le domande di concorso non debbano più essere autenticate.

DI FOTOGRAFIE
Per il rilascio delle foto legalizzate per passaporto, porto d'armi, licenza di caccia e pesca, patente di guida,o nei casi previsti da disposizioni di legge, l'autentica può effettuarsi solo in presenza dell'interessato.

Per i soggetti minorenni l'autentica, relativamente ai casi sopra esposti e per la conduzione di ciclomotori(dai 14 ai 15 anni), è consentita solo in presenza del genitore esercente la potestà o del Tutore.

Per autenticare
COPIA CONFORME ALL'ORIGINALE
Portare il documento originale, copia da autenticare e un documento di riconoscimento. L'autenticazione può essere richiesta anche da persona diversa dall'interessato e in Comune diverso da quello di residenza.

SOTTOSCRIZIONI (firme)
Presentarsi personalmente con un documento di riconoscimento. Salvo diversamente disposto dalla normativa vigente, non è possibile l'autenticazione della firma a domicilio da parte del funzionario incaricato dal Sindaco.

N.B. solo per gravi motivi (malattia, invalidità, ecc.) si procede all'autenticazione della firma (es. delega di pensione) al domicilio dell'interessato che sia in grado di intendere e volere ed in possesso di documento di identità in corso di validità, o di due testimoni con documenti validi.