Al via i lavori di realizzazione di ulteriori 15 chilometri di acquedotto

18/11/2018

Al via i lavori di realizzazione di ulteriori 15 chilometri di acquedotto
Hanno preso il via i lavori per realizzare ulteriori 15 chilometri di nuovo acquedotto. L’investimento è di quattro milioni di euro stanziati dalla Regione Autonoma della Sardegna. L’intervento è realizzato dall’impresa sarda Ser.Lu. che, tra le proposte migliorative presentate per aggiudicarsi l’appalto ha puntato anche sull’accelerazione dei tempi di realizzazione: dai 270 giorni messi a  base di gara, la ditta ha preventivato di completare l’opera in 100 giorni lavorativi con diversi fronti di scavo che stanno in contemporanea.

Non solo sarà posata la nuova condotta, ma saranno realizzate anche tutte le opere necessarie per renderla operativa: vasconi di disconnessione, partitori per le diramazioni verso i centri serviti e un ponte tubo per attraversare il Rio Mare e Foghe. Inoltre, saranno installate innovative apparecchiature idrauliche ed elettromeccaniche, sistemi di rilevamento, controllo e trasmissione dei dati a distanza che consentiranno una gestione all’avanguardia dell’importante infrastruttura costantemente presidiata con impianti di telecontrollo e teleallarme.

I quindici chilometri di nuova condotta si aggiungeranno ai quattro sostituiti all’inizio dell’anno. L’acquedotto è alimentato dalle sorgenti di Bau Nou e Santu Miali  e garantisce l’approvvigionamento idrico di Oristano e frazioni, SiamaggioreSolarussaTramatzaBauladuMilis e Bonarcado

Il vecchio acquedotto era stato realizzato nel 1971 in cemento amianto e ormai da anni mostra tutta la sua inadeguatezza e vetustà. Non si contano più gli interventi di riparazione che le squadre di Abbanoa hanno effettuato per garantire il servizio: il  tasso di dispersione è tra il 35 ed il 40 percento. Le nuove condotte saranno realizzate in ghisa sferoidale, materiale più resistente che garantisce la migliore tenuta.