2017-2018: un anno di mandato amministrativo in 8 punti

31/07/2018

2017-2018: un anno di mandato amministrativo in 8 punti
L’Amministrazione Comunale di Bauladu, nel corso di un’assembla pubblica tenutasi il 7 agosto 2018, ha presentato alla comunità le principali scelte politiche e di investimento operate nel primo anno di mandato. I contenuti dell’incontro sono riportati, in breve, nel bilancio in 8 punti, un pieghevole consegnato ad ogni famiglia del paese. Lo strumento di comunicazione istituzionale - oltre alle azioni realizzate nel primo anno di mandato - illustra anno per anno, suddivisi per ambito di intervento, cinquanta obbiettivi – contenuti nel programma elettorale della lista civica Bauladu Sèberat – che l’Amministrazione intende raggiungere entro giugno 2022. 

[ Visualizza il bilancio in 8 punti nella gallery in alto - Leggi i testi in basso ]

 
LAVORI PUBBLICI 
 
Nel mese di luglio del 2017 sono stati avviati i lavori di riqualificazione di piazza Lussu. Successivamente sono stati affidati i lavori di pavimentazione in basalto dell’adiacente via Josto. Entrambi gli interventi, per un investimento di 270mila euro, si concluderanno entro la fine dell’estate. Nel mese di aprile del 2018 sono cominciati i lavori di completamento del sentiero per la chiesa di Santa Vittoria. L’intervento, dell’importo di 75mila euro, si concluderà entro la fine dell’estate. A giugno sono state realizzate le infrastrutture di base per la connettività ad alta velocità attraverso la fibra ottica. Nel mese di luglio sono stati affidati i lavori di riqualificazionedelcimitero. Tra gli interventi realizzati si registrano anche il potenziamento del sistema di videosorveglianzae la concessione di contributi per interventi su opere religiose(campane di San Gregorio e copertura della Scuola dell’Infanzia).
 

AMBIENTE E TERRITORIO 
 
Nel mese di ottobre del 2017 sono stati approvati il Piano di ProtezioneCivilee lo Studio di Compatibilità Idraulica, Geologica e Geotecnica. In tema di verde pubblico è stato avviato il progetto Pergola at Bauladu Village, per l’installazione di un sistema di viti, glicini e rose nel centro abitato.A maggio del 2018 è stato concesso un finanziamento di 200mila euro dalla Regione per la riqualificazione del tratto viario di Santa Barbara-Argonis-Petz’e Flumini. Nel mese di luglio del 2018 è stata presentata l’iniziativa Amianto Zero, volta a eliminare progressivamente la fibra nociva dal territorio comunale. Sempre a luglio è stato approvato il progetto per un cantiere occupazioneper la manutenzione straordinaria del parco comunale di Tzinnuri. Tra le attività realizzate si registrano inoltre la campagna di adozioni dei cani randagie la costituzione di un tavolo tecnico sovracomunale per il problema dei bovini vagantisulla SS131.
 
 
SERVIZI ALLA PERSONA 
 
Nel settore sociale si registra l’accreditamento al servizio civilee l’ammissione di un primo progetto che prevede l’istituzione della figura della «guida dell'ospite». In collaborazione con l’Unione dei Comuni, il parco giochi è stato dotato di un castello accessibile: uno spazio giochi inclusivoper i bambini con disabilità. Sono stati riproposti i corsi dellaScuola Civica di Musicae, nei mesi estivi, sono stati garantiti i laboratori di aggregazione per ragazzi. A dicembre del 2017 è stata promossa la Settimana della Terza Età: un momento dedicato agli anziani del paese, alla celebrazione della longevità, della salute e della condivisione. L’Amministrazione ha inoltre garantito l’attivazione di servizi di assistenzaattraverso i piani personalizzati della legge regionale 162/98, di contrasto alle povertàmediante i programmi REI e REIS, di sostegno alla genitorialitàe di coesione sociale.
 
 
CULTURA E TURISMO 
 
In tema di politiche culturali, l’intervento più consistente si chiama CCCB: si tratta della conversione del centro sociale in uno spazio culturale all’avanguardia. Il Centro Civico Culturale è pensato per ospitare iniziative di qualità e per rilanciare il paese come una delle principali destinazioni congressuali del centro Sardegna. Inoltre il Comune ha ottenuto da parte del Ministero dei Beni Culturali la concessione di scavi archeologici nel sito di Santa Barbara per il triennio 2018-2020: le ricerche inizieranno il 1 ottobre. Nell’ambito della Rete del Romanico in Sardegna, le chiese di San Gregorio e San Lorenzo rientrano tra i siti finanziati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per interventi di tutela. Piero Marras, il Coro di Gavoi, Stefano Benni, Cecilia Strada, Renato Soru, Giovanni Lindo Ferretti e Vinicio Capossela sono alcuni dei nomi ospitati nell’ambito di festival e altre iniziative culturali che hanno contribuito a dare lustro alla comunità. 
 
 
SVILUPPO LOCALE 
 
In tema di sviluppo locale il principale impegno è stato rivolto all’avvio del tavolo istituzionale con la Regione Sardegna per la Programmazione Territoriale, attraverso il quale i territori dell’Alto Campidano e del Montiferru hanno intrapreso un percorso comune per la realizzazione di interventi finalizzati alla creazione di nuove opportunità di crescita, partendo dalla valorizzazione delle risorse agroalimentari, paesaggistiche e culturali. Di grande importanza è stata la creazione dell’Associazione Allevatori Bauladesi: attraverso un protocollo di intesa con Agris è stato promosso il progetto per l’inserimento della sulla nell’ordinamento colturale. È stato avviato un percorso con il Consorzio di Bonifica dell’Oristanese per il potenziamento dell’infrastrutturazione primaria delle campagne: per il 2018 sono previsti sgravi nelle bollette dei contributori bauladesi (al fine di compensare il minore servizio offerto nell’erogazione dell’acqua). 
 
 
PARTECIPAZIONE 
 
Il principale obiettivo in tema di partecipazione è stato, come testimonia anche questo documento, quello di informare e coinvolgere la cittadinanza in percorsi di democrazia partecipata, anche al fine di promuovere la trasparenza nell’attività amministrativa. Tra le innovazioni del primo anno di mandato si registrano l’ammodernamento del sito internete la creazione di un’applicazione per smartphone.  A gennaio del 2018, inoltre, è stato istituito il primo Forum delle Associazionidella comunità. Nel mese di giugno del 2018 le buone pratiche del Comune di Bauladu (il bilancio in 8 punti, il bilancio di fine mandato e il progetto – in fase di attivazione – “Politica ses tue!”) sono state presentate a Skopje, in Macedonia, nell’ambito del progetto dell’Unione Europea “Rethinking collaborative values for public services”. 
 
 
FOCUS: RICONVERSIONE DELLA EX SCUOLA ELEMENTARE
 
L’Amministrazione Comunale, nell’ambito del tavolo istituzionale con la Regione Sardegna per la Programmazione Territoriale, ha richiesto il finanziamento di un progetto per la riconversione della ex Scuola Elementare in una struttura ricettiva «bicycle friendly». Attraverso il progetto delle “Ciclovie della Sardegna”, infatti, l’area archeologica di Santa Barbara sarà collegata con il sito di Pidighi (Solarussa) e con quello di Santa Cristina (Paulilatino), lungo la direttrice Oristano-Borore. Uno spazio come quello della ex Scuola Elementare, al centro della Sardegna, potrebbe quindi costituire un punto ideale per l’erogazione di servizi di ristoro, alloggio, ciclofficina e benessere per un turismo sostenibile. L’offerta di servizi, inoltre, si potrà facilmente rivolgere – soprattutto per quanto riguarda la ristorazione e il benessere – anche ai residenti locali. Lo spazio, ribattezzato “Bed and Bike”, potrà essere gestito da una cooperativa di comunità. 
 
 
FOCUS: COOPERATIVA DI COMUNITÀ 
 
La crescita esponenziale delle associazioni locali e le recenti esperienze di collaborazione tra aziende del settore agricolo possono costituire la base per la costruzione di un nuovo modello di innovazione sociale che metta a sistema gli spazi pubblici (Centro Civico Culturale, Casa Museo Zoccheddu Erdas, Centro Servizi San Lorenzo, Parco Archeologico di Santa Barbara, Bed and Bike) con le professionalità locali. Lo strumento cardine attraverso il quale l’Amministrazione intende raggiungere questo obiettivo è quello della Cooperativa di Comunità: un’impresa sociale che produce vantaggi a favore della collettività alla quale i soci appartengono. A partire dal mese di settembre si terranno delle attività di animazione al fine di informare i residenti sulle potenzialità dell’imprenditoria comunitaria nel paese. Per il 2019 è previsto un bando comunale per la concessione di incentivi economici per la creazione di una Cooperativa di Comunità. 

?Portare a conoscenza i cittadini, in modo chiaro e trasparente, delle linee programmatiche e di come le risorse finanziarie a disposizione vengono spese per garantire beni e servizi alla comunità, è la condizione preliminare e necessaria per onorare il mandato amministrativo e ricambiare la fiducia ricevuta. Tra tutte le istituzioni, il Comune è l’ente più vicino alle esigenze dei cittadini: quotidianamente un amministratore presta ascolto alle aspettative e alle necessità della sua gente. Pertanto, nel pianificare le risorse e le politiche, è necessario essere concreti ma allo stesso tempo guardare al futuro, al fine di creare le condizioni attorno alle quali nel medio periodo andranno a costruirsi nuove opportunità economiche e sociali. Questo significa assumersi quotidianamente la responsabilità delle decisioni con l’obiettivo di costruire giorno per giorno una Bauladu migliore. 




[ Visualizza il bilancio in 8 punti nella gallery in alto ]