Bauladu per i Bambini: laboratori estivi per ragazzi

15/06/2018

Bauladu per i Bambini: laboratori estivi per ragazzi
Anche quest’anno, con la chiusura delle scuole, il Comune di Bauladu offre alle famiglie un ricco programma di attività di aggregazione e proposte ricreative destinate ai minori dai 5 ai 14 anni grazie alle quali si potranno vivere esperienze dall’alto valore educativo e formativo e, allo stesso tempo, trovare opportunità di gioco e di divertimento.
 
Le attività in cartellone hanno lo scopo di creare opportunità di socializzazione e di approfondimento della cultura del territorio, al fine di contribuire allo sviluppo di competenze di fondamentale importanza per i più giovani residenti della comunità bauladese.
 
Il progetto rientra nell’ambito del programma Bauladu per i Bambini, attraverso il quale l’Amministrazione Comunale si impegna durante il proprio mandato ad una particolare attenzione verso i più piccoli.
 
Lunedì 18 giugno alle ore 18 presso il Centro Servizi San Lorenzo si terrà un incontro di presentazione delle attività alle famiglie.
 

 
BAULADU PRO IS PITZOCHEDDOS • ISTADIALE 2018 
 
Dal 2 luglio al 31 agosto 2018 | bambini e ragazzi dai 5 ai 14 anni di età 
Dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 13 | parco di San Lorenzo 
 
#01 | dal 2 luglio al 6 luglio | a cura di Bike Or  
ÀPEDALA, DIMONIULaboratorio di educazione stradale e mobilità sostenibile
Il progetto mira alla conoscenza delle normative basilari del codice della strada, della segnaletica orizzontale e verticale, dei segnali di stop, dei segnali acustici delle forze dell’ordine e di svolta da utilizzare in bicicletta; alla onoscenza delle dotazioni di sicurezza: casco, lucchetto, luci e catadiottri; alla conoscenza delle tecniche basilari della bicicletta, componentistica di base e controlli di routine relativi alla sicurezza prima dell’utilizzo, fissaggio delle ruote, funzionamento di freni e luci; alla padronanza tecnica basilare della bici, delle tecniche di frenata, pedalata in rettilineo e in curva, slalom e superamento ostacoli, di percorsi in strettoia e in sottopassaggi; all’utilizzo sicuro della bici in gruppo, in concomitanza di altri veicoli o perdoni che circolano nella strada di percorrenza. 
 
#02 | dal 9 luglio al 20 luglio | a cura di MediTerraLab 
BAULADU NEL MEDITERRANEOLaboratorio di conoscenza delle culture del Mediterraneo 
Il progetto mira alla creazione di un racconto che metta in relazione i paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo, con l’obiettivo di promuovere la conoscenza e lo scambio tra culture. Attraverso lo studio di beni culturali materiali e immateriali - cibo, lingua, arte, artigianato, musica, paesaggio, ambiente, costume e tradizioni - del territorio sardo e di questo in relazione a quelli di altre nazioni che si affacciano nel Mediterraneo (Marocco, Tunisia, Spagna, Catalogna, Francia, Corsica, Italia, Grecia), si promuoverà il dialogo interculturale e il piacere della scoperta di territori bagnati dal nostro stesso mare. 
 
#03 | dal 23 luglio al 27 luglio | a cura di Biakravmaga
CANTU SES BALENTE?Laboratorio di comunicazione efficace e autodifesa 
Il corso mira a promuovere forme di solidarietà e socializzazione, nelle quali poter sperimentare nuove modalità di comunicazione e relazione con l’altro; a favorire l’integrazione tra comportamenti liberi e protettivi, affinando la capacità di lettura dei contesti e l’individuazione di indicatori di situazioni pericolose o a rischio; a promuovere l’utilizzo di forme comunicative che favoriscano la formazione di relazioni basate sul riconoscimento dell’altro, dei suoi bisogni e punti di vista e, contestualmente, favorire l’utilizzo di forme di comunicazione chiare, dirette e assertive; a favorire il senso personale di autoefficacia e di azione pro-attiva nei confronti dell’ambiente, al fine di ridurre pensieri e atteggiamenti vittimistici.
 
#04 | dal 31 luglio al 3 agosto | a cura di Coder Dojo Quartu 
IMPARARE A PROGRAMMARE GIOCANDOLaboratorio di alfabetizzazione digitale
Laboratoriodi alfabetizzazione digitale che verte su coding, tecnologia, sicurezza online e cultura digitale. Il metodo utilizzato durante gli incontri è ludico e pratico laboratoriale. Nel corso delle attività i bambini apprenderanno le basi del coding, la corretta e sicura modalità di comportamento e fruizione di Internet e delle risorse online e i rudimenti della cultura digitale attraverso il gioco. Il coding, o programmazione in italiano, è il linguaggio con cui sono realizzati i siti e le applicazioni che consultiamo e utilizziamo tutti i giorni. Apprendere le basi della programmazione a partire dall'infanzia o dalla prima adolescenza permette ai bambini e ai ragazzi di acquisire le competenze per esprimere se stessi attraverso gli strumenti digitali.
 
#05 | dal 6 agosto al 9 agosto | a cura di Norma Trogu
UN VOCABOLARIO DELL’ARTELaboratorio di storia dell’arte
Dalle caverne di Lascaux fino alle sculture di Costantin Brancusi, passando per Amedeo Modigliani e Jackson Pollock. Offrire un vocabolario dell’arte alle nuove generazioni favorisce e sviluppa la creatività, contribuisce ad aumentare l’autostima e promuove la bellezza diffusa. Il laboratorio abbraccia uno spettro ambio di espressioni artistiche quali la pittura, la lavorazione dell’argilla e l’esperienza del disegno rupestre. 
 
#06 | dal 20 agosto al 24 agosto | a cura di Jannaberta 
SANTA BARBARA DE TURRE LABLaboratorio di alfabetizzazione archeologica, storia della Sardegna e lingua sarda 
Il laboratorio sarà svolto interamente in sardo con l’obiettivo di sviluppare la padronanza dell’uso dello stesso, arricchendo il lessico con l’ausilio di giochi e racconti, sperimentando diverse modalità espressive e comunicative al fine di imparare ad ascoltare e comprendere. L’attività si pone l’obiettivo di far conoscere la situazione storica e linguistica della Sardegna, riconoscere ed evitare pregiudizi e stereotipi, recuperare la normalità della lingua e l'identità linguistica, riconoscere il sistema linguistico sardo e il continuum diatopico, conoscere l’ortografia e le norme di riferimento del sardo. 
È scientificamente provato che i bambini bilingui posseggono tutta una serie di abilità cognitive sorprendenti rispetto agli altri: sono maggiormente portati ai cambi disciplinari, imparano meglio e più velocemente le lingue straniere e - come dimostrato dall’Università di Edimburgo - da adulti avranno meno problemi con le malattie neuro-degenerative. I vantaggi del bilinguismo riguardano, ovviamente, anche la lingua sarda. 
 
#07 | dal 27 agosto al 31 agosto | a cura di Ramon Pilia (Sardegna Ricerche)   
FISICA DEL GIOCOLaboratorio di alfabetizzazione scientifica
Si possono levare giacca e cravatta alla Scienza? La forma del ?sico e l’anima del musicista si incontrano per stravolgere le relazioni tra le cose. Giocare col fuoco, tra le esplosioni e l’aria liquida, Incoscienza, nella sua forma di conferenza spettacolo rappresenta un contenitore ideale di accattivanti esperimenti realizzati anche con oggetti e materiali comuni che verranno combinati secondo un ordine inconsueto allo scopo di mostrare interessante e divertente qualcosa che nell’immaginario comune è spesso vista come ostica e distante: la scienza appunto.
 
*
*
 
I laboratori sono organizzati dal Comune di Bauladu. Per la partecipazione ai laboratori è richiesta una quota una tantum di compartecipazione alle spese di 30 euro (la quota, che consente di partecipare a tutte le attività previste nei due mesi, non è frazionabile) da versare al momento dell’iscrizione. Le iscrizioni dovranno pervenire entro le ore 13 del 22 giugno 2018 all’Ufficio Protocollo del Comune di Bauladu
 
In accordo con le famiglie è prevista l’organizzazione di due gite nel mese di agosto (una al complesso nuragico di Barumini ed una al Radiotelescopio della Sardegna) non incluse nella quota di adesione. 
 
Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio del Servizio Sociale del Comune di Bauladu dal lunedì al venerdì dalle ore 11 alle ore 13.

Lunedì 18 giugno alle ore 18 presso il Centro Servizi San Lorenzo si terrà un incontro di presentazione delle attività alle famiglie.

 

• L'illustrazione di copertina è di Beatrice Alemagna (http://www.beatricealemagna.com)