Lo stato di avanzamento della campagna di vaccinazione a Bauladu

24/05/2021

Lo stato di avanzamento della campagna di vaccinazione a Bauladu
Procede a buon ritmo la campagna di vaccinazione tra i cittadini bauladesi. Tra i 210 ultrasessantenni residenti, in 170 (ovvero l’81% dei nati tra il 1921 e il 1961) hanno già ricevuto almeno la prima dose del vaccino contro il Covid-19. Tra questi sono 50 gli ultraottantenni residenti (ovvero il 91% nati tra il 1921 e il 1941) ai/alle quali è stato somministrato anche il cosiddetto “richiamo” nelle giornate dedicate alla campagna di vaccinazione organizzate nel paese nel mese di marzo.
 
L’Amministrazione Comunale ricorda che attualmente possono prenotare il vaccino anche i/le cittadini/e over 40, compresi i/le nati/e nel 1981, con o senza patologie oppure che rientrano nella categoria "fragili". 
 
Vaccinarsi è importante per almeno quattro motivi: 
  1. Per l’efficacia, in quanto i vaccini aiutano a prevenire le malattie, aumentano la speranza di vita, salvano ogni anno migliaia di persone e perché attualmente il vaccino è l’unico strumento di contrasto contro la pandemia.
  2. Per ridurre la pressione ospedaliera, in quanto la diminuzione dei contagi contribuisce a ridurre il numero di posti letto occupati negli ospedali e permette alle stesse strutture di lavorare meglio.
  3. Per l’impatto socio-economico, in quanto prima si raggiungerà l’immunità di gruppo e prima le imprese potranno riprendere a lavorare senza alcuna restrizione. 
  4. Per un senso di responsabilità. Vaccinarsi è un atto individuale, ma con un grande impatto positivo per la collettività. È un’azione di responsabilità nei confronti delle persone che più ci stanno vicino e della comunità intera. 
Per maggiori informazioni o per avere supporto ai fini dell’adesione alla campagna di vaccinazione è possibile rivolgersi agli uffici comunali oppure contattare il numero di telefono +393204309503. 
 
L'Amministrazione Comunale ringrazia i/le cittadini/e bauladesi per la responsabilità dimostrata. Al buon risultato della campagna di vaccinazione tra i/le residenti, si aggiunge il fatto che da oltre tre mesi nel paese non si registrano nuovi casi di contagio da Coronavirus. Questo dato accende ulterioremente una luce di speranza nella comunità.